Cosa devo fare se la spedizione è bloccata in dogana?

dogana

Oggigiorno è pratica comune fare acquisti su negozi online su siti di Paesi esteri. Se la tua spedizione non è ancora stata consegnata e transita verso o da un Paese Extra Unione Europea è probabile che sia trattenuta presso gli uffici doganali.

Ritirare un pacco dall’ufficio doganale può risultare complicato. Le procedure da rispettare sono lente e complesse, ma non scoraggiarti! Per verificare se il pacco si trovi alla dogana, potrai utilizzare il numero di tracking fornito dalla società di trasporto che gestisce la tua spedizione. Se effettivamente il pacco è trattenuto dalla dogana, ti verrà inviato un avviso con tutte le indicazioni per ritirare il pacco. A volte gli agenti della dogana contattano il destinatario della spedizione anche al telefono per accordare le modalità della consegna.

Per velocizzare i tempi dello sdoganamento ricorda di controllare sempre di aver compilato correttamente i documenti doganali. Il tempo necessario per i controlli può variare: se sei un privato cittadino e non si riscontrano irregolarità povrebbe essere circa una settimana. Una volta che la verifica è stata effettuata potrai tornare a verificare lo stato della tua spedizione sul sito web del vettore, vedrai quando la spedizione viene sdoganata. Il vettore inviaerà una comunicazione con l’importo da pagare per ritirare il pacco dalla dogana. Ricorda che per tutte le spedizioni dirette o prevenienti da Paesi Extra UE viene richiesto il pagamento dei dazi doganali alla consegna.

Esistono delle norme legislative che impediscono l’ingresso di alcune merci in determinati Paesi. Per questo, prima di effettuare un invio all’estero, sia che si tratti di una vendita o di un reso, ti consigliamo di informati presso il consolato o l’ufficio doganale del Paese di destinazione, per verificare se sia possibile inoltrare la merce.

Tra i motivi per cui la spedizione viene bloccata in dogana ricordiamo anche i seguenti: la documentazione fornita non è corretta o completa; il funzionario doganale ha bisogno di altri documenti per rilasciare la spedizione (autorizzazione per lo sdoganamento, dichiarazione di duplice uso ecc.); non è stato possibile contattare il destinatario o il destinatario non ha formalizzato il pagamento dei dazi doganali a destinazione.

Oggigiorno è pratica comune fare acquisti su negozi online su siti di Paesi esteri. Se la tua spedizione non è ancora stata consegnata e transita verso o da un Paese Extra Unione Europea è probabile cMaggiori informazioni

Spedizioni internazionali economiche con Packlink

estudiantes-615x340

Luglio significa rientro a casa per molti studenti Erasmus che hanno terminato il loro periodo di studio all’estero o che rientrano a casa per godersi le vacanze prima di tornare alla loro vita universitaria in altri paesi.

Luglio è anche il mese degli adii, degli arrivederci e delle partenze più o meno dolorose…il rientro a casa dopo un periodo di soggiorno all’estero e di un vita costruita altrove.

Noi di Packlink sappiamo cosa vuol dire dover fare le valigie, impacchettare tutto e non capire come sia possibile aver accumulato tanto in coì poco tempo, per questo ti offriamo spedizioni internazionali economiche in modo da permetterti di spedire tutto quello a cui non vuoi rinunciare nel tuo rientro a casa.

Se avete un sovrappeso che non potete caricare sul vostro aereo di ritorno, preparate una valigia e speditela con Packlink in pochi minuti a un prezzo conveniente.

Alcuni esempi di quanto puoi risparmiare inviando con Packlink?

  • Spedizioni di 20 kg dalla Spagna all’Italia a 31.71€
  • Spedizioni di 20 kg dalla Francia all’Italia a 34.15€
  • Spedizioni di 20 kg dalla Germania all’Italia a 40.25€

Organizzare una spedizione internazionale economica su Packlink ti permette di accedere a vari servizi inclusi nel prezzo: il ritiro e la consegna a domicilio, un’assicurazione di base, un servizio di attenzione al cliente contattabile online e per telefono, la possibilità di tracciare il tuo bagaglio fino all’arrivo a destinazione.

La possibilità di effettuare spedizioni internazionali economiche non ti priva del vantaggio di spedire con tempi di consegna ristretti in modo da garantirti l’arrivo del tuo pacco in soli 2 giorni da qualunque località.

Sul nostro sito potrai trovare consigli su come preparare la tua valigia al meglio, in modo da sfruttare al massimo lo spazio a tua disposizione.

Spedisci con Packlink senza dover rinunciare alle tue cose.

Packlink ti augura buon viaggio, bon voyage, buen viaje, Gute Reise, Szerokiej drogi!

Luglio significa rientro a casa per molti studenti Erasmus che hanno terminato il loro periodo di studio all’estero o che rientrano a casa per godersi le vacanze prima di tornare alla loro vita univerMaggiori informazioni

Spedire alimenti: cosa inviare per posta

Dovete spedire alimenti a un vostro caro all’estero o avete nostalgia di qualche prelibatezza del vostro paese di origine?

14-615x340

Per le spedizioni alimentari esistono delle restrizioni specifiche che potrete consultare nella sezione Consigli Utili e che sono comuni a tutti i corrieri e i servizi di spedizione.

Oltre all’impossibilità di spedire generi alimentari deperibili, esistono particolari norme in materia di import e export di prodotti alimentari che si applicano in alcuni paesi di destinazione.

Per spedire alimenti negli USA, occorre fare riferimento al regolamento specifico a tutela della salute pubblica e delle procedure anti terrorismo. Tutta la normativa e i codici corrispondenti a ciascun alimento sono consultabili sul sito dell’ FDA , US Food and Drug Administration, che contempla tutte le casistiche di importazione possibili in modo che sia riscontrabile un codice identificativo di ciascun prodotto spedito e che deve essere tassativamente indicato sui documenti di spedizione. Se il pacco ritirato è spedito senza il numero identificativo del contenuto nella fattura commerciale o pro-forma, potrebbe essere fermato e rimandato al mittente.

Anche per le spedizioni di cibo in Cina, occorre apporre specifica documentazione accompagnatoria che dipende dal motivo dell’importazione (se commerciale o tra privati). Non si possono inviare pacchi regalo che contengano alimenti a meno che non si tratta di prodotti industriali e che l’esportatore sia debitamente registrato presso le autorità competenti.

La normativa in materia di spedizioni alimentari è volta a evitare la diffusione di malattie contagiose trasmesse agli alimenti durante il loro processo produttivo ed è per questo che spedire alimenti è senz’altro più semplice, quando si tratta di spedizioni extra-europee,  se si effettuano spedizioni come produttore autorizzato all’esportazione.

All’interno dell’Unione europea, i divieti in materia di invio di alimenti sono sicuramente minori, ma è comunque obbligatorio evitare di inviare cibi deperibili e dichiarare in modo corretto il contenuto della spedizione in modo che possa essere controllato dai corrieri e dagli addetti doganali.

Dovete spedire alimenti a un vostro caro all’estero o avete nostalgia di qualche prelibatezza del vostro paese di origine? Per le spedizioni alimentari esistono delle restrizioni specifiche che potretMaggiori informazioni

Migliori corrieri espresso per inviare pacchi di piccole dimensioni in Italia e in Europa

I-migliori-corrieri-espresso-per-inviare-pacchi-di-piccole-dimensioni-in-Italia-e-in-Europa-615x340

Spesso si pensa che spedire pacchi di piccole dimensioni in Italia e in Europa sia molto più semplice ed economico rispetto all’invio di colli grandi e pesanti. In parte è vero, tuttavia si rischia di cadere nell’errore per cui l’invio di piccoli pacchi sia comunque economico e non valga la pena di confrontare le tariffe dei diversi corrieri.

In realtà il mercato dei corrieri espressi è molto variegato, per cui è sempre importante confrontare le tariffe, anche per le spedizioni più economiche come i pacchi leggeri e di piccole dimensioni. Ogni corriere ha infatti i suoi punti di forza, per cui anche per questo tipo di trasporti in Italia e all’estero è importante conoscere quello che ci può offrire ogni spedizioniere.

Corriere espresso in Italia per buste e raccomandate

Nel mercato dei corrieri italiani ci sono sicuramente due operatori più specializzati in questo ambito. Il più noto è sicuramente Poste Italiane, società ormai storica presente sul territorio italiano con oltre 13.000 uffici. Per l’invio di buste e raccomandate è sicuramente il punto di riferimento sul mercato italiano, dove compete con una vasta gamma di prodotti, servizi e prezzi sicuramente competitivi.

L’altro operatore specializzato in questo ambito è Nexive, società nata a Milano nel 1998 con il nome di TNT Post e che nel 2014 ha assunto il nome attuale. I servizi di questa società sono particolarmente orientati alle piccole e medie imprese, e-commerce, ma sono crescentemente utilizzati anche da privati e da pubbliche amministrazioni. Il corriere italiano Nexive è infatti specializzato nell’invio di pacchi di piccole dimensioni, ma anche di buste e raccomandate con valore giuridico e prova legale della consegna.

Anche altri corrieri, come Bartolini e SDA, possono consegnare buste.

Corrieri per spedire pacchi in Italia di piccole dimensioni

Tutti i principali corrieri espressi possono consegnare in Italia pacchi di piccole dimensioni, tuttavia anche in questo caso ci sono spedizionieri maggiormente specializzati in questo servizio, altri che hanno una migliore copertura di tutte le aree del territorio nazionale.

Nexive, è sicuramente uno dei corrieri maggiormente specializzato nell’invio di pacchi di piccole dimensioni in Italia: questo è il suo punto di forza, su cui può vantare anche tariffe molto competitive. Le filiali Nexive contano più di 700 sedi, quindi può garantire una buona copertura del territorio nazionale; tuttavia, come per ogni corriere, alcune aree possono risultare non coperte da tutti i servizi di spedizione disponibili, per cui è importante verificare il tipo di servizio disponibile su ciascun area, sul sito dello spedizioniere o anche direttamente su Packlink. Poste Italiane è forse il corriere che può assicurare la migliore copertura sul territorio italiano e può vantare buone tariffe e consegne rapide in Italia con il servizio Crono Express.

Più in generale, per le consegne sul territorio italiano è di norma più economico affidarsi a corrieri nazionali, che possono vantare più filiali, hub e pertanto sono competitivi sui prezzi non solo delle destinazioni più comuni, ma anche per le località più difficilmente raggiungibili. Oltre ai sopracitati Poste Italiane e Nexive, ricordiamo quindi i servizi di BartoliniSDA e Artoni.

Spedizioni di piccoli pacchi in Europa

Veniamo infine alla spedizione in Europa di pacchi di piccole dimensioni. In questo caso, di norma, risulta più conveniente affidarsi ai corrieri internazionali. Hanno infatti hub e filiali distribuiti nei diversi paesi europei, mentre corrieri nazionali, a seconda delle destinazioni, potrebbero doversi affidare ad altri spedizionieri e quindi offrire prezzi meno convenienti. Per trasporti Italia Spagna, Germania Italia e in generale per l’Europa continentale, TNT e UPS offrono di norma ottime tariffe; se si tratta di spedizioni più distanti, anche su isole, diventano interessanti le tariffe di Starpack, che può vantare una buona rete di trasporti aerei e marittimi.

Tuttavia, quando si tratta di inviare pacchi di piccole dimensioni in Europa, diventa interessante anche il servizio DPD, Dynamic Parcel Distribution, che gestisce spedizioni monocollo di pacchi di piccole dimensioni a peso ridotto e garantisce bassi costi. Il servizio DPD è presente nella maggior parte dei paesi europei e in Italia è gestito da Bartolini ed è quindi una delle opzioni più interessanti ed economiche da tenere in considerazione per la spedizione di piccoli pacchi sul territorio europeo.

In definitiva, per l’invio di piccoli pacchi in Italia e in Europa, le opzioni a disposizione sono numerose e molto dipende dal tipo di spedizione (busta, raccomandata, pacco, spedizione monocollo) e dalla destinazione: è importante quindi confrontare le tariffe e scegliere ogni volta l’opzione migliore per le proprie esigenze.

Spesso si pensa che spedire pacchi di piccole dimensioni in Italia e in Europa sia molto più semplice ed economico rispetto all’invio di colli grandi e pesanti. In parte è vero, tuttavia si rischia diMaggiori informazioni

Marketplace, quale scegliere per vendere online i prodotti fatti a mano

Marketplace-per-vendere-online-i-prodotti-artigianali-1024x682-615x340

Vuoi vendere su internet oggetti fatti a mano, ma pensi che la creazione di un sito web richieda troppo tempo e denaro? Con questa piccola guida vi presenteremo le possibili alternative per aprire un negozio online per vendere i vostri oggetti fatti a mano e vi daremo alcuni suggerimenti su come scegliere il marketplace ideale.

Invece di creare da zero il proprio sito web, infatti, è molto più facile vendere i prodotti handmade sul web affidandosi a marketplace già affermati e conosciuti. La promozione delle creazioni su un mercato online e su piattaforme già consolidate è uno dei metodi più intelligenti ed economici per avere successo in un mercato sempre più vasto e dispersivo.

I siti di shopping online più frequentati e conosciuti, infatti, hanno la necessità di promuoversi ed hanno a disposizione grandi budget per la pubblicità e i piani di marketing. Affidandosi ad essi ed al loro effetto traino, anche un piccolo artigiano può riuscire a vendere e spedire i suoi prodotti in Italia e all’estero. I migliori marketplace ti mettono inoltre a disposizione diversi strumenti di marketing e analytics per consentirti di ottimizzare la visibilità del tuo negozio online, avere più visitatori e convertirli in acquirenti. Molti artigiani e creativi hanno fatto del profilo personale su questi marketplace la propria pagina principale!

Ma come scegliere il negozio ideale per vendere online oggetti fatti a mano?

Le caratteristiche del marketplace ideale

Prima di lanciarsi sul mercato dei prodotti fatti a mano on-line è importante fare un’analisi delle opportunità esistenti in rete per scegliere quello più adatto ai nostri prodotti. Innanzitutto è importante porsi alcuni quesiti:

  • Il sito è in sintonia con il mio potenziale mercato di riferimento, il mio brand ed il livello dei prezzi?
  • Stanno commerciando in prodotti simili ai miei?
  • Quali sono i loro criteri di selezione, i termini e le condizioni per iscriversi?
  • Quali sono le politiche di reso?
  • Chi mantiene il magazzino e invia i prodotti al cliente?
  • Come sono organizzati i pagamenti?

Alcuni marketplace sono veri e propri negozi online che svolgono la maggior parte del lavoro sul marketing e l’amministrazione per conto tuo: tieni quindi in considerazione il fatto che le loro commissioni saranno più costose rispetto a quelle di altre piattaforme (sono di fatto store online che vendono i tuoi prodotti. In altri, invece, hai la possibilità di aprire il tuo shop online e gestirti autonomamente tutti gli aspetti legati alla promozione della vostra pagina e dei vostri prodotti. Sono proprio queste ultime le piattaforme scelte sempre di più da creativi e piccoli artigiani, in cui hanno la possibilità di aprire un proprio negozio onlinein alternativa alla creazione di un sito web personale.

Una volta che hai individuato un potenziale marketplace in cui vendere i tuoi prodotti fatti a mano, ci sono altre domande che dovresti porti: Quali sono i costi? C’è un costo di adesione una tantum o di abbonamento annuale? Il profilo è gratuito, a prescindere dalla vendita o meno dell’articolo? A quanto ammontano le commissioni? Che tipo di opzioni di pagamento accettano? Quali sono i dati di traffico del sito? Che tipo di iniziative di marketing utilizzano? Il sito è “user friendly”? Quali sono i prezzi per prodotti simili ai vostri? Se un sito è molto popolare, sarebbe in grado di gestire ordini di grandi dimensioni? Quanti utenti internazionali passano dal sito? C’è la possibilità di vendere e spedire all’estero i miei oggetti? Quanto sono vincolanti i contratti?

I marketplace online dei prodotti artigianali

Ora che hai in mano tutti gli strumenti che ti servono per scegliere il marketplace per vendere online i tuoi prodotti, vediamo di seguito alcuni tra i più noti e scelti da utenti e venditori.

Etsy Italia

Fondato negli Usa nel 2005, è a tutti gli effetti l’Amazon dei prodotti fatti a mano, il leader in questo settore. Ad oggi ci sono 35 milioni di articoli in vendita, quasi 2 milioni di venditori attivi e 25 milioni di acquirenti per un giro di affari di 2,39 milioni di dollari di vendite al 2015. La versione italiana presenta categorie facilmente navigabili dagli utenti e permette di visualizzare i prodotti in vendita con pochi passaggi. Per aprire un negozio su Etsy basta seguire i passaggi indicati sulla homepage del sito. Economica anche la gestione del negozio: non ci sono canoni mensili o annuali ma solo tariffe di inserzione (18 centesimi) e commissioni per ogni vendita (tariffa di transazione del 3,5% e commissione di gestione del pagamento del 4%). Le inserzioni, va segnalato, scadono dopo quattro mesi.

Misshobby

La piattaforma italiana più importante dell’home made con 200mila visitatori mensili. Creata nel 2009, richiede un canone annuale di 12 euro per la gestione del negozio on-line. La commissione sulle vendite è del 3,5% e le inserzioni sono gratuite e senza scadenza, presentando quindi un piano tariffario diverso e alternativo rispetto a quello di Etsy. Le inserzioni vengono inoltre inserite automaticamente anche sui principali portali di confronto dei prezzi presenti in rete.

Ezebee

Creato nel 2013, è un marketplace molto giovane che presenta alcune caratteristiche interessanti rispetto ai fratelli più “attempati”. In primo luogo una community social molto attiva con costi pari a zero. Su Ezebee è possibile creare gratis il proprio negozio online, mettere le inserzioni senza costi e vendere senza commissioni. È possibile, inoltre, importare i propri prodotti da altri siti web e vendere anche generi alimentari come confetture e prodotti tipici.

Blomming

Blomming è una piattaforma di social commerce che consente la creazione del tradizionale spazio di vendita, ma soprattutto la possibilità di esportare le inserzioni sul proprio blog, su un mini-sito, sulla pagina di Facebook, togliendo confine allo spazio di vendita. È possibile aprire un negozio su Blomming.com in modo del tutto gratuito. Basta effettuare la registrazione classica o iscriversi tramite Facebook, inserire gli annunci e diffondere l’offerta. Non ci sono intermediari né commissioni di vendita da pagare al gestore del sito.

Vuoi vendere su internet oggetti fatti a mano, ma pensi che la creazione di un sito web richieda troppo tempo e denaro? Con questa piccola guida vi presenteremo le possibili alternative per aprire unMaggiori informazioni

Il modo più economico per spedire le valigie all’estero

Il-modo-più-economico-per-spedire-le-valigie-allestero

Anche noi italiani sempre più spesso prenotiamo i nostri viaggi online e quando si tratta di andare all’estero spesso cerchiamo la tariffa più conveniente per il volo aereo, concentrando tutte le attenzioni sul costo del biglietto. I dolori arrivano però quando si tratta di imbarcare le valigie: può succedere infatti che in un biglietto scontatissimo non sia compreso il costo di imbarco della valigia nella stiva, oppure sono ammessi ad esempio bagagli fino ad un certo peso, oltre il quale scatta un pesante sovrapprezzo. È importante quindi cercare, oltre che a un biglietto low cost, anche il modo più economico per inviare le proprie valigie all’estero.

L’imbarco dei bagagli nella stiva è diventato un vero e proprio business per la compagnie aeree, almeno per quelle americane. Una recente indagine del Washington Post ha rivelato che lo scorso anno i vettori aerei a stelle e strisce hanno ricavato, sui bagagli, circa 3,5 miliardi di dollari, contro i 464 milioni di otto anni fa. Per risparmiare nel tuo prossimo viaggio, è importante quindi fare la massima attenzione anche alle tariffe dei bagagli e valutare eventualmente una opzione alternativa, come quella del corriere.

Se viaggi con il solo bagaglio a mano, l’opzione più economica rimane quella di portarlo con te in aereo, basta che rientri nei limiti di peso e dimensioni previsti dalla compagnia: in questo caso, il costo del bagaglio a mano è sempre compreso nel biglietto. Diverso è invece il discorso se porti con te una valigia: le compagnie aeree low cost applicano di norma un sovrapprezzo per la valigia da stiva, il cui costo non è compreso nel biglietto. Nelle compagnie aeree di linea, invece, nel costo del biglietto è compreso anche un bagaglio da stiva, tuttavia il prezzo del biglietto è spesso superiore al punto dal rendere comunque più conveniente la compagnia aerea low cost.

È in questa fase che occorre valutare le terza opzione, ossia di inviare i bagagli da stiva con un corriere. Si possono in questo modo sfruttare da un lato i bassi costi dei biglietti delle compagnie aeree low cost e dall’altro al convenienza e la comodità di spedire le valigie all’estero con il corriere.

Abbiamo fatto una semplice prova con una tratta europea sicuramente molto gettonata dai viaggiatori, quella Milano – Francoforte sul Meno. Abbiamo inserito nel nostro servizio di comparazione prezzi dei corrieri le dimensioni e il peso di un trolley standard: 28cm x 51cm x 75cm, peso 20 kg. Il risultato lo potete vedere nello screenshot qua sotto:

Il corriere BRT, in questo caso, è in grado di consegnare la valigia al prezzo di 22,34€; seguono StarPack a 32,50€ e UPS a 37,43€. Per altre tratte europee i costi dei corrieri variano poco: per Milano – Parigi, il costo del servizio base di BRT è di 24,78€.

Le tariffe dei corrieri possono subire alcune variazioni, in base all’esatto CAP di partenza, alle dimensioni e al peso della valigia, ma per molte destinazioni europee spedire la valigia con il corriere e viaggiare senza bagaglio con una compagnia aerea low cost può essere il modo più economico per viaggiare all’estero e portarsi dietro una valigia. Inoltre, alcuni corrieri prevedono tariffe ancora più vantaggiose per i viaggi di gruppo, per cui più al comitiva è grande e più si risparmia.

Usare un corriere per spedire il bagaglio all’estero significa inoltre viaggiare in comodità senza portarsi dietro valigie pesanti: è il corriere infatti che passa a ritirarle a domicilio e le consegna poi direttamente in hotel. È anche molto più semplice il passaggio in aeroporto, visto che non si devono imbarcare bagagli all’andata, né aspettare il loro arrivo all’aeroporto di destinazione. Inoltre, molto più raramente capita che un bagaglio sia disperso dal corriere che non dalla compagnia aerea.

Lo svantaggio principale di inviare le valigie all’estero tramite corriere consiste nel dover organizzare la spedizione dei bagagli qualche giorno prima della partenza. Di norma, più economico è il servizio del corriere e più alti sono i tempi di consegna. È importante quindi fare attenzione ai tempi di consegna stimati dal corriere, per evitare di arrivare in vacanza prima delle proprie valigie.

Anche noi italiani sempre più spesso prenotiamo i nostri viaggi online e quando si tratta di andare all’estero spesso cerchiamo la tariffa più conveniente per il volo aereo, concentrando tutte le atteMaggiori informazioni

I migliori corrieri per spedire pacchi e raccomandate in Italia

foto1

In Italia il fenomeno e-commerce sta decollando e sempre più negozi online e piccole attività si trovano a dover individuare i migliori corrieri per spedire pacchi e raccomandate sul territorio italiano e all’estero. Certamente non si tratta di un compito semplice: ormai gli spedizionieri che operano nel nostro paese sono numerosi ed è difficile riuscire a ottenere un preventivo da ognuno di essi.

Un primo aspetto da tenere in considerazione è che non esiste il miglior corriere in assoluto. Dipenderà ad esempio da peso e dimensioni dei pacchi da spedire, con quale frequenza, se devi inviare anche raccomandate, dal settore merceologico in cui operi. Alcuni corrieri sono specializzati ad esempio nella spedizione di colli pesanti, altri di buste e raccomandate con valore giuridico, altri ancora nell’invio di pacchi all’estero e nelle spedizioni internazionali.

Qui di seguito abbiamo individuato i principali corrieri che operano nel mercato italiano. Non si tratta di una lista esaustiva, ma potrai trovare il corriere che maggiormente soddisfa le esigenze del tuo business.

Poste Italiane

Quello di Poste Italiane è sicuramente il servizio di riferimento del mercato italiano, essendo la società presente in maniera capillare e storica sul nostro territorio, con oltre 13.000 uffici ed una gamma di servizi che pochi altri spedizionieri possono vantare. Si va infatti dalla spedizione di lettere (posta prioritaria, raccomandate, assicurate) pacchi (pacco ordinario, pacco celere) fino a servizi aggiuntivi come il piego di libri e il telegramma. Non mancano inoltre soluzioni per l’e-commerce, come le spedizioni Crono Express e Crono Internazionale, pensate per i negozi online. Da segnalare infine il servizio Paccomat, chioschi automatizzati in cui è possibile inviare e ritirare pacchi.

SDA

SDA è una azienda del gruppo Poste Italiane, presente in Italia con 85 filiali e 9 hub di smistamento. Tra i suoi punti di forza ricordiamo sicuramente la diffusa presenza sul territorio italiano, le tariffe competitive e la rapidità nella consegna. SDA sta inoltre sviluppando sul territorio il servizio KiPoint, veri e propri punti vendita in cui inviare e ritirare pacchi, ma anche acquistare confezioni preaffrancate o soluzioni di imballo ad hoc specifiche per le tue esigenze.

Artoni

Il corriere Artoni è presente in Italia sin dal 1933 ed è stato per molto tempo legato alla sua identità territoriale: nata come azienda a conduzione familiare in provincia di Reggio Emilia, è divenuta poi una realtà diffusa su tutto il territorio nazionale e anche in Europa. Il corriere Artoni è specializzato in maniera particolare per la spedizione di pacchi voluminosi, colli pesanti e pallets, sia in Italia che all’estero.

GLS

GLS è uno dei corrieri internazionali presenti più capillarmente sul territorio italiano, rendendolo uno degli spedizionieri più competitivi per le spedizioni nazionali e internazionali. È presente infatti in 37 paesi europei e ha esteso al propria presenza anche in altri continenti, per cui non necessita di appoggiarsi ad altri corrieri per la maggior parte delle spedizioni internazionali. Noto per gli elevati standard qualitativi, il corriere GLS offre una gamma vastissima di servizi accessori che soddisfano la maggior parte delle esigenze di chi deve spedire pacchi.

UPS

Il corriere UPS è probabilmente il leader mondiale nella spedizione dei pacchi, sicuramente al primo posto per la quantità di spedizioni effettuate giornalmente. Molto amplia la propria offerta di servizi, che comprende anche soluzioni specializzate per le piccole imprese e gli e-commerce. UPS è anche attento al mobile, essendo i servizi accessibili anche attraverso le applicazioni per iOS e Android, oltre che tramite una versione del sito ottimizzata per i dispositivi mobili.

TNT

TNT è un corriere internazionale che vanta anche una buona presenza in Italia. Tra i suoi punti di forza segnaliamo la flessibilità nelle soluzioni relative ai tempi di consegna, oltre che i suoi servizi al top di gamma nelle spedizioni internazionali. Molto ben organizzati e facilmente accessibili sono inoltre gli web services dedicati ai clienti, insieme alle applicazioni mobile per i dispositivi Apple e Android.

Nexive

Azienda italiana che nasce nel 1998 a Milano, con il nome di TNT Post. Nel 2014 diventa Nexive, focalizzando la propria attenzione nelle spedizioni postali e nelle soluzioni per gli e-commerce. Può vantare prezzi competitivi, una capillare presenza sul territorio e una gamma di servizi postali che comprende anche le raccomandate con valore giuridico (comprese le raccomandate A/R).

BRT

Il corriere Bartolini, oggi denominato BRT, è uno dei leader del mercato italiano delle spedizioni. È una presenza storica sul nostro territorio e vanta una delle più ampie gamme di servizi, dalla spedizione di buste a pacchi voluminosi. Può vantare prezzi competitivi e grazie alle proprie partnership internazionali è in grado di offrire spedizioni rapide anche all’estero.

StarPack

Presente anche sul territorio nazionale, Starpack è una delle migliori soluzioni per chi deve spedire merci all’estero, grazie alla sua vasta rete di trasporti su terra, aerei e marittimi e ai prezzi competitivi. Gli standard di qualità sono elevati ed è possibile tenere traccia di ogni spedizione grazie ad un codice identificativo che consente in ogni momento di individuare il tragitto di ogni pacco, dall’invio fino all’arrivo a destinazione.

Arrivati in fondo a questa lista, possiamo certamente confermare che non esiste probabilmente il miglior corriere in assoluto per effettuare spedizioni di pacchi e raccomandate. Alcuni spedizionieri hanno infatti come punto di forza la presenza sul territorio nazionale, altri la propria rete all’estero; alcuni sono poi specializzati nei pacchi voluminosi, altri invece nei servizi postali come le raccomandate. Insomma, ogni corriere presenta vantaggi specifici, per cui non ti resta che cercare quello più adatto a soddisfare le esigenze del tuo business.

In Italia il fenomeno e-commerce sta decollando e sempre più negozi online e piccole attività si trovano a dover individuare i migliori corrieri per spedire pacchi e raccomandate sul territorio italiaMaggiori informazioni