Marketplace, quale scegliere per vendere online i prodotti fatti a mano

Marketplace-per-vendere-online-i-prodotti-artigianali-1024x682-615x340

Vuoi vendere su internet oggetti fatti a mano, ma pensi che la creazione di un sito web richieda troppo tempo e denaro? Con questa piccola guida vi presenteremo le possibili alternative per aprire un negozio online per vendere i vostri oggetti fatti a mano e vi daremo alcuni suggerimenti su come scegliere il marketplace ideale.

Invece di creare da zero il proprio sito web, infatti, è molto più facile vendere i prodotti handmade sul web affidandosi a marketplace già affermati e conosciuti. La promozione delle creazioni su un mercato online e su piattaforme già consolidate è uno dei metodi più intelligenti ed economici per avere successo in un mercato sempre più vasto e dispersivo.

I siti di shopping online più frequentati e conosciuti, infatti, hanno la necessità di promuoversi ed hanno a disposizione grandi budget per la pubblicità e i piani di marketing. Affidandosi ad essi ed al loro effetto traino, anche un piccolo artigiano può riuscire a vendere e spedire i suoi prodotti in Italia e all’estero. I migliori marketplace ti mettono inoltre a disposizione diversi strumenti di marketing e analytics per consentirti di ottimizzare la visibilità del tuo negozio online, avere più visitatori e convertirli in acquirenti. Molti artigiani e creativi hanno fatto del profilo personale su questi marketplace la propria pagina principale!

Ma come scegliere il negozio ideale per vendere online oggetti fatti a mano?

Le caratteristiche del marketplace ideale

Prima di lanciarsi sul mercato dei prodotti fatti a mano on-line è importante fare un’analisi delle opportunità esistenti in rete per scegliere quello più adatto ai nostri prodotti. Innanzitutto è importante porsi alcuni quesiti:

  • Il sito è in sintonia con il mio potenziale mercato di riferimento, il mio brand ed il livello dei prezzi?
  • Stanno commerciando in prodotti simili ai miei?
  • Quali sono i loro criteri di selezione, i termini e le condizioni per iscriversi?
  • Quali sono le politiche di reso?
  • Chi mantiene il magazzino e invia i prodotti al cliente?
  • Come sono organizzati i pagamenti?

Alcuni marketplace sono veri e propri negozi online che svolgono la maggior parte del lavoro sul marketing e l’amministrazione per conto tuo: tieni quindi in considerazione il fatto che le loro commissioni saranno più costose rispetto a quelle di altre piattaforme (sono di fatto store online che vendono i tuoi prodotti. In altri, invece, hai la possibilità di aprire il tuo shop online e gestirti autonomamente tutti gli aspetti legati alla promozione della vostra pagina e dei vostri prodotti. Sono proprio queste ultime le piattaforme scelte sempre di più da creativi e piccoli artigiani, in cui hanno la possibilità di aprire un proprio negozio onlinein alternativa alla creazione di un sito web personale.

Una volta che hai individuato un potenziale marketplace in cui vendere i tuoi prodotti fatti a mano, ci sono altre domande che dovresti porti: Quali sono i costi? C’è un costo di adesione una tantum o di abbonamento annuale? Il profilo è gratuito, a prescindere dalla vendita o meno dell’articolo? A quanto ammontano le commissioni? Che tipo di opzioni di pagamento accettano? Quali sono i dati di traffico del sito? Che tipo di iniziative di marketing utilizzano? Il sito è “user friendly”? Quali sono i prezzi per prodotti simili ai vostri? Se un sito è molto popolare, sarebbe in grado di gestire ordini di grandi dimensioni? Quanti utenti internazionali passano dal sito? C’è la possibilità di vendere e spedire all’estero i miei oggetti? Quanto sono vincolanti i contratti?

I marketplace online dei prodotti artigianali

Ora che hai in mano tutti gli strumenti che ti servono per scegliere il marketplace per vendere online i tuoi prodotti, vediamo di seguito alcuni tra i più noti e scelti da utenti e venditori.

Etsy Italia

Fondato negli Usa nel 2005, è a tutti gli effetti l’Amazon dei prodotti fatti a mano, il leader in questo settore. Ad oggi ci sono 35 milioni di articoli in vendita, quasi 2 milioni di venditori attivi e 25 milioni di acquirenti per un giro di affari di 2,39 milioni di dollari di vendite al 2015. La versione italiana presenta categorie facilmente navigabili dagli utenti e permette di visualizzare i prodotti in vendita con pochi passaggi. Per aprire un negozio su Etsy basta seguire i passaggi indicati sulla homepage del sito. Economica anche la gestione del negozio: non ci sono canoni mensili o annuali ma solo tariffe di inserzione (18 centesimi) e commissioni per ogni vendita (tariffa di transazione del 3,5% e commissione di gestione del pagamento del 4%). Le inserzioni, va segnalato, scadono dopo quattro mesi.

Misshobby

La piattaforma italiana più importante dell’home made con 200mila visitatori mensili. Creata nel 2009, richiede un canone annuale di 12 euro per la gestione del negozio on-line. La commissione sulle vendite è del 3,5% e le inserzioni sono gratuite e senza scadenza, presentando quindi un piano tariffario diverso e alternativo rispetto a quello di Etsy. Le inserzioni vengono inoltre inserite automaticamente anche sui principali portali di confronto dei prezzi presenti in rete.

Ezebee

Creato nel 2013, è un marketplace molto giovane che presenta alcune caratteristiche interessanti rispetto ai fratelli più “attempati”. In primo luogo una community social molto attiva con costi pari a zero. Su Ezebee è possibile creare gratis il proprio negozio online, mettere le inserzioni senza costi e vendere senza commissioni. È possibile, inoltre, importare i propri prodotti da altri siti web e vendere anche generi alimentari come confetture e prodotti tipici.

Blomming

Blomming è una piattaforma di social commerce che consente la creazione del tradizionale spazio di vendita, ma soprattutto la possibilità di esportare le inserzioni sul proprio blog, su un mini-sito, sulla pagina di Facebook, togliendo confine allo spazio di vendita. È possibile aprire un negozio su Blomming.com in modo del tutto gratuito. Basta effettuare la registrazione classica o iscriversi tramite Facebook, inserire gli annunci e diffondere l’offerta. Non ci sono intermediari né commissioni di vendita da pagare al gestore del sito.

Vuoi vendere su internet oggetti fatti a mano, ma pensi che la creazione di un sito web richieda troppo tempo e denaro? Con questa piccola guida vi presenteremo le possibili alternative per aprire unMaggiori informazioni

Guida per iniziare a vendere su Etsy

Guide-to-start-selling-on-Etsy-615x340

Se sei un rivenditore di qualsiasi genere di oggetti fatti a mano, prodotti da bagno, arte, fotografia o gioielli, non vorrai perderti le opportunità offerte dai 54 milioni di membri di Etsy. In qualche modo, la vendita su Etsy è simile ai sistemi di e-commerce come eBay, ma allo stesso tempo ha le proprie complessità e requisiti che essere un venditore comporta.

Quindi, come avviarsi sulla piattaforma? Ecco alcuni semplici passi per aiutarti ad iniziare.

Cosa stai vendendo?

Dovresti avere la consapevolezza sia di cosa esattamente includa la tua linea di prodotti, sia del mercato che essa mirerà ad avere come target sul sito. Etsy è ricco di commercianti che vendono prodotti molto simili, quindi se non possiedi qualcosa che ti distingua dalla massa o che abbia un fattore di differenziazione in termini di qualità o prezzo, potrebbe essere difficile farsi notare.

Fotografie favolose

Forse anche più delle piattaforme di e-commerce convenzionali, Etsy pone una grande enfasi sulle accattivanti fotografie degli oggetti. Naviga un po’ sul sito e noterai che è stato impiegato del tempo al fine di presentare i prodotti sotto la migliore luce possibile. Se le tue foto non competono con le altre, avrai una minore possibilità di invogliare i clienti a fare acquisti. Non avrai bisogno di una galleria enorme, ma ogni prodotto dovrà essere ben presentato.

Il prezzo conta

Devi affrontare una decisione importante quando si tratta di dare un prezzo ai tuoi oggetti. Fallire nell’impostare la tua fascia di prezzo correttamente potrebbe vedere i tuoi clienti sottratti da un concorrente che stabilisce prezzi più competitivi, o potrebbe farti perdere potenziali profitti. Dai un’occhiata alla utile guida di Etsy per la determinazione del prezzo dei tuoi prodotti qui (https://www.etsy.com/seller-handbook/article/a-simple-formula-for-pricing-your-work/26192517008).

E non dimenticare…

Prima di iniziare, avrai bisogno di scegliere il ‘nome del negozio’ Etsy, ovvero il modo in cui il sito caratterizza i propri venditori. Dovrebbe essere facile da ricordare, ma allo stesso tempo dovrebbe collegarsi in qualche modo al tipo di prodotti che starai vendendo. L’attenzione andrebbe anche rivolta alla scelta di una foto profilo e un banner, che accoglierà i clienti quando navigheranno sulla tua pagina.

Spedizioni

Una volta che avrai compreso come vendere su Etsy, varrà anche la pena fare un controllo approfondito sulle norme di spedizione di Etsy prima di cominciare, allo scopo di capire i tuoi obblighi e come attrarre clienti internazionali.

Puoi utilizzare Packlink per spedire i tuoi oggetti e trarre vantaggio da un sito di confronto prezzi di spedizione che compara i prezzi dei più importanti corrieri al mondo, offrendo una percentuale di sconto dal 50 al 70% rispetto ai prezzi pubblici dei corrieri, in modo tale da permetterti di risparmiare sulle tue spedizioni.

Se sei un rivenditore di qualsiasi genere di oggetti fatti a mano, prodotti da bagno, arte, fotografia o gioielli, non vorrai perderti le opportunità offerte dai 54 milioni di membri di Etsy. In qualcMaggiori informazioni

Ezebee: comprare e vendere in modo alternativo.

Crea annunci classificati o uno shop online su ezebee.com

ezebee.com-packlink

Si rinnova la collaborazione tra Packlink.it ed ezebee.com, la community online internazionale  all’interno della quale ogni piccolo imprenditore, creativo, artista o freelance puó creare il proprio Shop online completamente gratuito o un annuncio classificato e vendere prodotti e servizi in tutto il mondo!

Grazie a ezebee.com ogni utente che crea uno shop online gratuito ha a disposizione una propria pagina con Blog, album fotografici, pagine eventi per promuovere il proprio business oltre che widget gratuiti per integrare il proprio Blog o pagina Facebook ed espandere la propria rete di contatti.

Ezebee é diviso in diverse sezioni:

  • SHOPPING: é il marketplace vero e proprio dove é possibile cercare prodotti attraverso filtri di ricerca intelligente;
  • ANNUNCI: é la nuova sezione di ezebee.com! Vuoi vendere qualcosa in maniera immediata e senza dover creare uno shop online? Crea il tuo annuncio classificato gratuito in pochi click!
  • COMMUNITY: é ció che differenzia ezebee.com dagli altri marketplace! Proprio come succede su Facebook, anche su ezebee gli utenti possono interagire tra di loro e creare un network di contatti che condividono gli stessi interessi (ci sono anche forum e gruppi);
  • PERSONE: incontra esattamente il creativo che cercavi con i filtri per la ricerca degli utenti. O inizia a seguire persone che potrebbero avere i tuoi stessi interessi e incrementa la visibilitá del tuo brand!
  • In alto a destra troverete:
  • La consueta SHOPPING CART (attraverso la quale gestire ordini, vendite e prodotti da tenere d’occhio);
  • Il tuo credito EZEBEES (EZBs)…altra peculiaritá di ezebee.com é infatti la presenza di una moneta alternativa e digitale interna, i cosiddetti EZEBEES attraverso i qauli ogni utente puó scambiare prodotti o effettuare acquisti in completa sicurezza e liberi da commissioni!
  • Gli utenti hanno accesso agli ezebees mediante l’acquisto con Paypal ma hanno in realtá diverse possibilitá di ottenere ezebees tramite le attivitá sulla community. Infatti ezebee.com regala:
  • 1 EZB per ogni annuncio classificato creato;
  • 2 EZBs per ogni nuovo argomento di discussione creato nei forum;
  • 0,25 EZBs per ogni like dato sulla community (prodotti o showroom o attivitá di altri utenti) o per ogni utente che si inizia a seguire!
  • E con gli ezebees che guadagni puoi:
  • promuovere i tuoi prodotti de assicurarti una posizione alta nel marketplace;
  • promuovere il tuo Showroom;
  • acquistare prodotti o servizi da utenti che accettano lo scambio in ezebees (sia nel marketplace che nella sezione Annunci classificati).
  • Vuoi saperne di piú?
  • Visita ezebee.com, scrivi a valeria@ezebee.com o visita la pagina Facebook di ezebee Italia!
timthumb (1)
Crea annunci classificati o uno shop online su ezebee.com Si rinnova la collaborazione tra Packlink.it ed ezebee.com, la community online internazionale  all’interno della quale ogni piccolo imprenditMaggiori informazioni