Spese doganali in Cina per importazioni ed esportazioni

Vendi su Amazon o eBay? Risparmia sulle tue spedizioni con Packlink PRO

Per spedizioni intercontinentali è necessario prestare particolare attenzione alla documentazione richiesta e alle norme che vincolano gli invii da e verso il paese estero.

Per importare dalla Cina, esistono alcune limitazioni che devono essere rispettate e alcune merci la cui spedizione non può essere effettuata.

L’esigenza di confrontarsi con le spese doganali in Cina e con le norme che vincolano le spedizioni a questa destinazione si è fatta sempre più pressante con la crescita dei rapporti commerciali tra il nostro Paese e l’est asiatico. Sono molte le imprese che, a causa dei prezzi di produzione fortemente competitivi di questo paese, hanno deciso di esternalizzare la lavorazione delle loro materie prime e affidarsi alla manodopera cinese.

Le spese doganali, per importazioni e esportazioni, possono incidere notevolmente sul prezzo dell’invio e includono:

  • IVA (importando verso l’Italia il corrispondente della Imposta sul Valore Aggiunto deve essere accreditata al momento dell’arrivo nel nostro paese);
  • Imposta sul consumo (per oggetti di alto valore, come gli oggetti di lusso o i prodotti petroliferi);
  • Dazi doganali (sono variabili e possono essere controllati sul sito dell’Agenzia delle dogane del Paese di destinazione).

Nel caso di invio di un pacco a titolo di regalo e nel caso in cui la spedizione non abbia gli attributi per essere ritenuta una importazione, i documenti da presentare per la spedizione sono meno dettagliati. Su Packlink, potrai completarli direttamente online e, nel caso avessi bisogno di altre informazioni, rivolgerti all’Assistenza clienti per ottenere tutto l’aiuto che ti serve.