Come vendere prodotti fatti a mano e artigianali su internet

Creare-vendere-su-internet-e-spedire-online-prodotti-artigiani-615x340

Lavorare a maglia, ricamare, creare con le proprie mani braccialetti, borse, collanine e oggetti di design, preparare cibi casalinghi e ricette tipiche non solo sono tornati di moda, ma tanti artigiani amatoriali hanno pensato di unire l’utile al dilettevole trasformando il loro hobby in fonte di reddito. Come? Vendendo le loro produzioni non in un negozio fisico (troppo tempo e troppi impegni per chi magari ha già un altro lavoro) ma nei negozi virtuali dei marketplace specializzati in handmade che si stanno moltiplicando su Internet, come DaWanda, Miss Hobby, A little Market, Etsy Italia.

Ma quali sono gli oggetti fatti a mano più venduti su internet e quali sono le strategie da adottare per iniziare a vendere le proprie creazioni?

Tra i prodotti più venduti sul web a farla da padrone sono le t-shirt personalizzate, seguite da stampe fatte in casa, lavori a maglia, braccialetti ed oggetti di bigiotteria. Per chi vuole trasformare i propri hobby e la propria creatività in una vera e propria fonte di guadagno, vediamo quali sono gli accorgimenti da adottare e le strategie più semplici per iniziare a vendere on-line le proprie creazioni.

Apri un negozio online

Il primo passo è quello di creare un negozio online con le proprie creazioni. Crea, quindi, un sito internet facile da navigare e su cui sia immediato poter fare acquisti, utilizzando le forme di pagamento più utilizzate in rete come, ad esempio, PayPal. Puoi sfruttare i già citati marketplace italiani e internazionali per vendere prodotti artigianali online, come Miss Hobby, Etsy, DaWanda, Babirussa, o anche piattaforme come Blomming o eBay, non specializzate nell’artigianato, ma in cui è comunque possibile aprire un negozio online e vendere oggetti su internet.

Cura le immagini dei tuoi prodotti

Prenditi tutto il tempo che serve a cercare le migliori angolazioni possibili per valorizzare le immagini dei tuoi prodotti. L’aspetto grafico è uno degli elementi fondamentali per promuovere ciò che vuoi vendere on-line e per attirare il maggior numero di potenziali compratori. Vendere oggetti fatti a mano su internet è meno facile rispetto a qualche anno fa: la competizione è cresciuta e le immagini migliori fanno la differenza per vendere su Etsy e sugli altri marketplace più frequentati.

Utilizza i social media per condividere le tue creazioni

Il mondo dei media di condivisione sociale è strategico nel commercio online, soprattutto nel mondo delle creazioni fatte a mano, in cui sono spesso richiesti prodotti personalizzati ed è quindi importante il contatto diretto tra l’artigiano e la sua community. Attenzione però a come utilizzi i social network: non pubblicare troppi post, pena il calo di attenzione dei follower, ma soprattutto cerca di farti coinvolgere nelle conversazioni potenzialmente interessanti per il tuo business. Ci sono moltissimi social diversi da poter utilizzare ma come base di partenza ti consigliamo Facebook, Twitter e soprattutto Instagram e Pinterest, molto importanti per veicolare le immagini delle tue creazioni.

Crea un servizio di spedizioni economiche e assistenza efficace

L’economicità e l’efficienza del servizio di spedizione del pacco con i prodotti sono parte integrante dell’esperienza di acquisto, per cui è importante curare questo aspetto. I comparatori di spedizioni aiutano a trovare le tariffe dei corrieri più economiche o in alternativa le spedizioni più rapide. Anche se sei un piccolo artigiano, è importante curare la logistica e-commerce per garantire un’esperienza e un processo di acquisto facile, veloce e piacevole.

Un buon consiglio è quello di utilizzare servizi di spedizione efficienti, veloci e che garantiscano tempi certi di consegna e tracciabilità della merce spedita. Tranquillizzare gli acquirenti e renderli partecipi con tutte le informazioni possibili aumenterà la loro fiducia nei tuoi confronti.

Apri un blog

Oltre al sito e ai social network, un ottimo strumento di promozione e di narrazione della propria attività è il blog. Caratterizzato dalla dinamicità che manca al sito e dalla possibilità di approfondimento che manca ai social, il blog potrebbe essere il volano giusto per fare storytelling, raccontarsi e convogliare traffico targettizzato verso il tuo e-commerce e per salire nei risultati dei motori di ricerca.

Aggiorna a intervalli regolari la tua offerta di prodotti

Controlla sempre il tipo di prodotti che vendi e il modo in cui declini le offerte, magari inserendo nuovi oggetti in determinati periodi di tempo e togliendo ciò che hai difficoltà a vendere: così come avviene nei negozi fisici, è importante rinnovare la merce esposta. Se le vendite sono scarse, superato il periodo iniziale necessario a farti conoscere, inizia a fare qualche ricerca di mercato sui trend commerciali grazie ai principali servizi di analytics presenti sul web.

Sii costante nella promozione

Il consiglio più semplice, ma non per questo il più scontato, è quello di essere sempre costante nella pubblicizzazione dei tuoi prodotti, in modo da tenere il livello di attenzione dei potenziali compratori sempre alto. Sii presente sul web, sui social, condividi contenuti, aggiorna i tuoi profili e il blog ad intervalli regolari. In questo campo la costanza è la migliore qualità.

Lavorare a maglia, ricamare, creare con le proprie mani braccialetti, borse, collanine e oggetti di design, preparare cibi casalinghi e ricette tipiche non solo sono tornati di moda, ma tanti artigianMaggiori informazioni